Home / / Sul sacro sale di Bonneville

Sul sacro sale di Bonneville

Sul sacro sale di Bonneville

Accecato dalla luce, illuminato da due soli, uno sopra ed uno sotto che competono incessantemente fra di loro per vedere chi riesce ad ustionarmi di più, sconvolto dalla atavica bellezza del luogo che mi circonda allargandosi attorno a me per centinaia di miglia senza sosta, qui, nel mezzo di questa immensa cattedrale devota al supremo Dio della velocità mi concentro su di lui, sul sale.

Sale che mi scricchiola sotto i piedi, sale che si deposita sulle scarpe, sale che mi prosciuga attraverso la pelle, sale che qui, in questo posto mistico, vibra al possente pulsante dei motori più potenti del mondo, sale che si presta per essere attraversato impunemente dalle ruote più veloci di sempre, sale che accompagna uomini selvaggi, curiosi, pazzi, virtuosi nella loro eterna sfida con la fisica, tutti in cerca della velocità, di quel numero che da sempre ci affascina e ossessiona, che ci fa svegliare al mattino.

Sale, tanto sale, il sacro sale della Bonneville Speedway, al confine fra Utah e Nevada.

Sono tornato qui, da solo, in cerca di me stesso e di uno degli eventi più eccezionali del panorama automobilistico mondiale. Dopo la delusione del 2022 quando la pioggia rovinò i miei piani non potevo continuare a vivere pensando di essere arrivato fino alla fine della strada che dà sull’immensa distesa di sale per non poter vedere le macchine e le moto lanciarsi nella loro corsa contro l’aria, la meccanica e l’attrito e quindi, dopo averci pensato a lungo, ho pensato che forse valeva la pena tornarci.

È stata un’avventura pazzesca divisa fra Utah e Nevada, un viaggio incredibile attraverso gli Stati Uniti più veri e veraci, un lungo percorso fatto di desolazione, adrenalina, strade dritte fino all’infinito e personaggi incredibili. Racconterò la mia avventura in un libro illustrato ititolato SUL SALE, che uscirà nei prossimi mesi, nel frattempo, vi lascio ai due video che raccontano la mia avventura. Iscrivetevi alla newsletter QUI per non perdervi l’uscita sia dell’imminente DI BRUTTO Vol.4 che del futuro SUL SALE (più un altro libro che quando esce farà i salti mortali).

Episodio 1

Episodio 2

Articolo del 6 Settembre 2023 / a cura di Il direttore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  • elio

    Grazie per questo video sul lago salato.

    • Marco Gallusi

      Bellissimo video, bravissimo

  • Paolo

    Favoloso, emozionante, l’anima ed il culto della Velocità e dell’Ardimento! Grazie Direttore ! Bravissimo

  • Matteo

    Bravo, bel viaggio e resoconto!
    Due osservazioni da parte mia:
    – Non era sufficiente cambiare le scarpe per salire in auto, invece di rifoderare l’interno? 😉
    – Non hai fatto riferimento al fatto che, la velocità misurata sul sale non è assoluta, bensì c’è un fattore di equivalenza per calcolare la velocità corrispondente su asfalto
    Nel 2017 un gruppetto di scalmanati delle mie parti ha preparato una moto per uno dei tanti record di velocità, che penso sia tutt’ora valido: http://www.kr-raceteam.com

    • E se nel corso della giornata salgo e scendo dall’auto, diciamo, 40 volte? Mi cambio le scarpe 40 volte? Secondo me è meglio affidarsi all’esperienza di chi quei posti li frequenta da una vita e sa cosa significhi essere li, commentare da casa è sempre fin troppo facile.

      • Matteo

        Grazie per averci resi edotti, che in questo contesto, contrariamente ad altri eventi, si sale e si scende più volte dall’auto. Peccato per il tono acido e piccato della spiegazione…
        Peccato anche per aver ignorato gli altri spunti, a mio avviso molto più interessanti di questo…

Altre cose da leggere